Un Manuale ANID

L’A.N.I.D., Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione, ha pubblicato un utile manuale: “Buone Prassi igieniche nei confronti di SARS-CoV-2”.

Il volume è stato redatto da un’equipe di esperti: Dr. Davide Di Domenico – Biologo Entomologo Ph.D, Libero professionista, Prof. Fulvio Marsilio – Cattedra di Malattie Infettive degli Animali, Facoltà di Medicina Veterinaria, Università degli Studi di Teramo, Dr.ssa Maria Chiara Venturini – Ordine dei Tecnologi Alimentari dell’Emilia Romagna e aggregati, Libero professionista, con la collaborazione dei revisori ANID.

 

Sono poche e davvero meritorie le iniziative come quella presa dall’ANID per fornire agli operatori della disinfestazione, che, come giustamente, nella premessa al volume, scrive il presidente Mario Benedetti: “In un contesto emergenziale come quello che stiamo vivendo, dove le informazioni scientifiche sul come affrontare il Coronavirus SARS- CoV-2 sono poche e non univoche, in qualità di Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione (A.N.I.D.) abbiamo ritenuto doveroso fornire delle indicazioni operative utili ai disinfestatori, al fine di orientare le attività di disinfezione verso metodiche d’intervento intrinsecamente valide e nel contempo scevre da rischi di danni all’ambiente, alla salute dei cittadini e di quanti operano nel nostro settore”.

L’utilità di questa pubblicazione è convenientemente illustrata proprio da Marco Benedetti, che sottolinea tra l’altro come un uso esteso e improprio di alcuni disinfettanti potrebbero dar vita a pesanti ricadute: “Lo sviluppo di queste linee guida, quindi, nasce dall’esigenza di fornire a quanti operano nel settore gli strumenti necessari per una corretta esecuzione dei servizi di sanificazione in genere, ed in particolare delle disinfezioni, proprio per fugare ogni fraintendimento operativo”.

Oltre ad apprezzare il contenuto, la chiarezza e la razionalità delle scelte e delle informazioni proposte, questo manuale è un utile strumento per migliorare la professionalità degli operatori che va ben al di là del ‘contesto emergenziale’.

AF