Normativa

Regolamento CLP

Il regolamento relativo alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele (regolamento CLP Classification, Labelling and Packaging) è entrato in vigore nel gennaio 2009 e il metodo di classificazione e di etichettatura delle sostanze chimiche da esso introdotto è basato sul sistema mondiale armonizzato delle Nazioni Unite (GHS Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals dell’ONU).

Il regolamento CLP assicura che i rischi presentati dalle sostanze chimiche siano chiaramente comunicati ai lavoratori e ai consumatori dell’Unione europea attraverso la classificazione e l’etichettatura dei prodotti chimici. Prima di immettere i prodotti chimici in commercio, l’industria deve stabilire i potenziali rischi per la salute umana e per l’ambiente di tali sostanze e miscele, classificandoli in linea con i pericoli identificati. Le sostanze chimiche pericolose devono anche essere etichettate secondo un sistema standardizzato in modo tale che i lavoratori e i consumatori conoscano i loro effetti prima di utilizzarli.

Grazie a questo processo, i pericoli dei prodotti chimici sono comunicati attraverso dichiarazioni standard e pittogrammi sulle etichette e schede di sicurezza.

Il regolamento sostituirà nel tempo due precedenti atti legislativi, ossia la direttiva relativa alle sostanze pericolose e la direttiva relativa ai preparati pericolosi, con un periodo di transizione fino al 2015.

Assieme al Regolamento Biocidi, un’altra sfida importante per le aziende produttrici di insetticidi e topicidi.

http://echa.europa.eu

Leave a Comment