Protezione delle derrate

Insetti infestanti dei cereali in magazzino? Con l’avvicinarsi della campagna di raccolta 2018, accresce per gli operatori del settore cerealicolo l’esigenza di trovare soluzioni appropriate per proteggere le proprie merci per l’intero periodo di stoccaggio.

Nell’assecondare tale esigenza,  NEWPHARM ha maturato un’esperienza trentennale, affinando mezzi e prodotti per la protezione di tutte le tipologie di cereali raccolti dai parassiti che ne ledono le qualità.

Le attività di ricerca e sviluppo condotte dalla nostra azienda coinvolgono entrambi gli ‘emisferi’, ovvero sia le produzioni convenzionali sia biologiche, con il solo obiettivo di eliminare tutti i parassiti presenti sulle granaglie e mantenerle indenni lungo tutto il periodo di sosta nei centri di stoccaggio.

Quali sono i prodotti più sicuri ed efficaci per il trattamento ambientale? Tra le proposte per il trattamento convenzionale pre-stoccaggio, spicca una soluzione definitiva e polivalente, rappresentata dalla miscela Actellic5 e K-ObiolULV6.

Questa straordinaria sinergia ottenuta dall’associazione di due sostanze attive non conosce rivali perché permette il controllo tutte le tipologie di insetti nocivi, sia striscianti sia volanti, senza trascurare gli acari delle derrate particolarmente attivi in condizione di umidità elevata. Lo stoccatore di commodity quali grano, orzo, avena e triticale, non dovrà più preoccuparsi della gestione degli infestanti poiché con un unico intervento verranno eliminati gli infestanti dai cereali senza vincoli commerciali dovuti al rispetto di ‘tempi di carenza’ o limiti massimi di residuo (LMR).

In questo scenario, la capacità degli agenti antiparassitari di preservare a lungo le derrate dall’attacco degli infestanti, emerge tra le caratteristiche maggiormente ricercate. Non a caso, Newpharm ha seguito le evoluzioni della miscela tra Actellic5 e K-ObiolULV6, ritenendola trasversale e polivalente, ossia adatta a ogni condizione e capace di controllare definitivamente gli infestanti nella totalità di genere e stadio di sviluppo.

I vantaggi del trattamento diretto su cereale con Actellic5 e K-ObiolULV6

I vantaggi della miscela al servizio dello stoccatore risultano molteplici su tutti lo spettro d’efficacia e la prolungata protezione delle partite di cereali. In buona sostanza, sul suolo nazionale le maggiori minacce alle derrate sono avanzate dagli infestanti definiti “primari”, ovverosia capaci di aggredire le cariossidi intere. Due eccellenti esponenti della categoria risultano il Punteruolo (o Calandra) del grano citato in precedenza e il Cappuccino dei cereali (R. dominica). La miscela descritta controlla efficacemente entrambi, pure le generazioni a venire durante tutto il periodo di stoccaggio.”

actellic5-kobiol

La temperatura influenza la lotta ai parassiti: più elevate saranno le temperature,

maggiore sarà il loro movimento e quindi la possibilità di essere snidati e colpiti.

 

Non vanno certamente trascurati i benefici operativi, tra i quali emerge la perfetta miscibilità tra le due formulazioni pronte all’impiego, la stabilità nel tempo della miscela, l’esclusione dall’esecuzione di diluizioni che automaticamente si traduce nel rispetto delle concentrazioni e di conseguenza dei LMR per la totale sicurezza degli operatori del settore e di tutta la filiera cerealicola.

Efficace già dall’erogazione, il Pirimifos-metile alla base dell’Actellic5, elimina tutte le tipologie di artropodi parassiti, compresi gli acari. Benché agisca prevalentemente previo contatto con l’infestante, il Pirimifos-metile manifesta un’eccellente attività insetticida per asfissia dovuta alle caratteristiche intrinseche della molecola. Infine le interessanti proprietà snidanti e repulsive favoriscono l’allontanamento degli insetti aumentando allo stesso tempo la loro vulnerabilità.

Grazie alla persistenza che lo contraddistingue dalle alternative commerciali, non verranno trascurati gli infestanti che eventualmente possono giungere a ridosso della massa durante lo stoccaggio. Inoltre, un sicuro effetto può essere appurato sulle forme giovanili degli insetti, soprattutto del Punteruolo del grano (S. granarius) al momento della fuoriuscita in età adulta. Va ricordato infatti, che gli stadi pre-immaginali del Punteruolo si sviluppano all’interno della cariosside e solo a maturità fuoriescono dai grani oramai completamente compromessi.

Sulla sicurezza della sostanza attiva Pirimifos-metile si sono esposte diverse Autorità europee, su tutte l’Efsa (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) che hanno evidenziato la massima sicurezza per la salute degli operatori e consumatori. Pertanto non vi è necessità di alcun periodo di carenza prima di lavorare la derrata trattata. La sostanza attiva Pirimifos-metile è stata approvata dalle Autorità regolatorie di oltre 80 paesi nel mondo, dal Codex Alimentarius, dall’organizzazione mondiale della sanità (OMS), dalla FAO e infine dall’organizzazione Marittima internazionale (IMO). Infine, studi in laboratorio hanno dimostrato l’efficacia del Pirimifos-metile contro 12 diverse popolazioni di Punteruolo del grano già dopo 24 ore di esposizione al principio attivo (Kljajic e Peric, 2006) a sostegno delle capacità della sostanza attiva di controllare popolazioni resistenti di parassiti.

Diversamente, la Deltametrina rappresenta il piretroide d’eccellenza per la difesa dei cereali stoccati, riconosciuta da diversi disciplinari di produzione, anche integrati, per l’efficacia e la sicurezza.
Il K-Obiol ULV6 rappresenta il prodotto cardine nel mondo della post-raccolta cereali, con la possibilità di essere applicato a tutti i cereali presenti nei magazzini (compresi mais e risone).
Nello specifico, la formulazione K-Obiol ULV6 pronta all’impiego, oltre a miscelarsi perfettamente con Actellic5 agisce prevalentemente per contatto trascorse poche ore dal trattamento. Essendo fotostabile, la Deltametrina degrada lentamente consentendo il mantenimento della partita di cereale sana, cioè esente da infestanti, e grazie all’interessante profilo tossicologico, è considerata anch’essa sicura per tutti gli attori della filiera cerealicola.

Da Nord a Sud, tutti gli areali produttivi hanno potuto sperimentare con successo l’associazione tra Actellic5 e K-ObiolULV6, godendo dei tanti benefici tangibili che solo la sinergia tra sostanze attive, appartenenti a famiglie chimiche diverse, può fornire.

A fugare ogni dubbio circa le formulazioni, merita rilevare quanto l’assoluta assenza di alterazioni delle proprietà intrinseche dei grani e, come conseguenza, l’inesistenza di limitazioni ai processi tecnologici (panificazione e pastificazione per esempio).

Actellic5 e K-ObiolULV6 rappresentano l’unico approccio capace di contrastare tutti i parassiti in tutte le loro forme, aderendo perfettamente alla superficie delle cariossidi e neutralizzando l’eccessiva presenza di polvere.
SCARICA_OPUSCOLO_CEREALI_2017-OK

Nessun sovradosaggio, nessuna ripetizione degli interventi, ma solo un’unica applicazione uniforme all’atto dell’immagazzinamento nel momento in cui la massa di cereale transita lungo i redler.

 

Newpharm ha sviluppato una gamma completa di soluzioni applicative per l’erogazione direttamente su redler o elevatori – è disponibile on line il nuovo catalogo Newpharm 2018 completa della lineup Cereal San. ­­­

 

l Convegno organizzato lo scorso 19 aprile “Nuovi orientamenti nello stoccaggio dei cereali organizzato da Newpharm a Fico Eataly World ha riunito più di 200 persone tra gli attori più importanti del settore cerealicolo, stoccatori, le industrie di trasformazione, brokers finanziari e testimonial che abbracciano tutta la filiera dagli addetti alla disinfestazione al servizio qualità dell’industria.

 

Approfondimenti

Newpharm srl

info@newpharm.it – www.newpharm.it www.protezionecereali.it