CYMINA SUPER, per il controllo degli infestanti

Da sempre Colkim si è contraddistinta nell’attenta ricerca di nuove soluzioni per il controllo degli infestanti, nell’ottica di proporre prodotti efficaci e sicuri sia per i Pest Operator Control sia per l’ambiente che ci circonda. In base a questa mission, nel momento in cui si iniziava a valutare la riclassificazione tossicologica della tetrametrina con l’attribuzione della frase H351 (sospettato di provocare il cancro), Colkim ha scelto di registrare un nuovo prodotto basato sulla sinergia di Pralletrina, Cipermetrina e Piperonilbutossido.

Così, dopo studi, sperimentazioni, test e certificazione nel 2021 un nuovo prodotto entrerà a far parte della grande famiglia della Cymina di Colkim, la CYMINA SUPER.

I principi attivi

La Cymina Super è costituita da due principi attivi principali che garantiscono alla soluzione prodotta una attività di controllo degli infestanti unica nel suo genere. Il primo principio attivo che compone la soluzione è la Cipermetrina, piretroide fotostabile e residuale che agisce sull’insetto bersaglio mediante una rapida ed irreversibile azione neurotossica che si esplica con l’inattivazione degli impulsi nervosi, garantendo un effetto snidante e abbattente mediante paralizzazione dell’insetto. Alla Cipermetrina i laboratori Colkim hanno associato la Pralletrina, anch’esso un piretroide di sintesi che presenta una rapida azione neurotossica nell’insetto che si traduce in un alto potere abbattente. Naturalmente i due principi attivi sono stati poi sinergizzati con Piperonil Butossido (PBO) per garantire la migliore stabilità al composto, valutando al contempo una corretta residualità del prodotto.

Studi preliminari e prove di efficacia condotte in laboratorio e in campo hanno portato alla definizione della composizione definitiva della Cymina Super che prevede Cipermetrina pura 10,0%, Pralletrina pura 1,00% e PBO puro 12,50%.

I test di laboratorio

Fattore molto importante per lo sviluppo di un nuovo prodotto sono i test di laboratorio per valutare poi in campo l’efficacia del prodotto.

Il prodotto è stato valutato sui principali infestanti di interesse igienico-sanitario andando a identificare il knockdown in substrato poroso e non poroso [N.B. si riporta esemplificazione delle sperimentazioni eseguite in quanto segreto industriale]. Dalle diverse prove eseguite da laboratorio esterno accreditato, per i target testati si è rilevato quanto segue:

  • Culex pipiens, mortalità pari al 100,00% nell’arco di 15 minuti sia su substrato poroso che non poroso;
  • Aedes albopictus, mortalità pari al 100% in 7 minuti su substrato non poroso e di 15 minuti su substrato poroso;
  • Musca domestica,mortalità del 100,00% in 10 minuti su superficie non porosa e di 20 minuti su superficie porosa;
  • Blatta orientalis, mortalità del 100,00% su superficie non porosa nell’arco di 20 minuti e di 40 minuti su superficie porosa;
  • Blattella germanica, mortalità del 100,00% in 15 minuti su superfici non porose e 25 minuti su superfici porose;
  • Lasius niger, mortalità del 100,00% in 10 minuti sia su superfici porose che non porose;
  • Ixodes ricinus, mortalità del 100,00% in 10 minuti sia su superfici porose che non porose.

Fattore importante della sperimentazione è stata la valutazione della residualità del prodotto che, alle dosi riportate in etichetta per i suddetti infestanti, è efficace fino a tre settimane dalla prima applicazione.

Le prove in campo

Prova su blatte

Alle prove di laboratorio si sono affiancate prove in campo per valutare se i risultati ottenuti in un ambiente sperimentale fossero validi anche in campo, dove diversi fattori quali umidità, vento, carica organica, ecc. possono influenzare l’efficacia di un trattamento e incidere negativamente sul risultato che il PCO che vuole ottenere.

Anche in campo, quindi, sono stati eseguiti test sui diversi infestanti di interesse igienico-sanitario, confrontando l’efficacia della nuova Cymina Super con altri 5 prodotti, alcuni contenenti tetrametrina, altri estratto di piretro. I risultati ottenuti hanno confermato anche in campo l’efficacia della Cymina Super già dimostrata in laboratorio evidenziando:

  • Per Mosche in ambiente rurale un ottimo effetto snidante ed effetti molto buoni su capacità abbattente e residualità;
  • Per Zanzare in Area Cortiliva privata effetti molto buoni per effetto snidante e residualità, oltre ad ottimi risultati come effetto abbattente;
  •  Per Blatte in area alimentare una buona residualità con ottimi effetti abbattenti e residuali

Per il Pest Operator Control

Immessa sul mercato grazie alla registrazione come P.M.C. n°20796, la Cymina Super si presenta quindi come un’insetticida liquido in emulsione concentrata a base di Cipermetrina pura (cis/trans 40/60) al 10,00%, Pralletrina pura all’1,00% sinergizzate con Piperonil butossido puro al 12,50%, che conferiscono al prodotto un rapido abbattimento e azione residuale prolungata.

Prova su vespe

Presenta la sola indicazione di pericolo H410 (Molto pericoloso per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata) ed è indicato per interventi contro mosche (Musca domestica), zanzare (Culex pipiens), zanzara tigre (Aedes albopictus), vespe, blatte (Blatta orientalis e Blatella germanica), formiche (Lasius niger), e zecche (Ixodes ricinus).

Cymina super è indicata per il trattamento di ambienti interni ed esterni, sia civili che industriali. Si impiega in agglomerati urbani, aree suburbane, villaggi turistici, campeggi, abitazioni (comprese cantine, garage e ripostigli), negozi, edifici pubblici e privati, scuole, asili d’infanzia, caserme, cinema, teatri, mense, alberghi, ristoranti, cucine, bar, ospedali, case di cura, case di riposo, magazzini e depositi di sostanze alimentari, magazzini e locali destinati alla produzione di sigarette e allo stivaggio dei tabacchi, ambienti e aree industriali (industrie alimentari, carta, tessili, tabacchifici), depositi rifiuti, mezzi di trasporto (navi, treni, autobus). L’impiego di Cymina Super, inoltre, è raccomandato per il trattamento delle aree verdi, viali alberati e parchi cittadini, cespugli e siepi, tappeti erbosi, piante ornamentali per il solo controllo delle zanzare, garantendo quindi la migliore soluzione per il controllo da zanzare in Ambito Urbano.

Prova su mosche

Utilizzabile con pompe carrellate, pompe spalleggiate, pompe a precompressione, atomizzatori, nebulizzatori, ULV e termonebbiogeni deve essere utilizzata alle seguenti dosi d’impiego:

  • 1,0% (100 mL in 10 Lt di acqua) contro zanzara e zanzara tigre, formiche, zecche;
  • 1,0 – 2,0% (100 – 200 ml in 10 Lt di acqua) contro mosche e blatte; a seconda della tipologia di superficie e il grado di infestazione ripetere il trattamento dopo 1 o 2 settimane.
  • 2,0% (200 ml in 10 Lt di acqua) contro le vespe.

Dr. Michele Ruzza – Ricerca & Sviluppo COLKIM